Prof. Augusto Lacchè

ECG da Sforzo

Test Ergometrico (ECG da sforzo) Consiste nella registrazione costante dell'ECG con monitorizzazione della Pressione Arteriosa e dei sintomi soggettivi in corso di sforzo fisico, in bicicletta (cicloergometro) o su tappeto ruotante (treadmil, più usato nei paesi anglosassoni). Trova indicazione principale in pazienti con cardiopatia ischemica già nota per valutazione della riserva coronarica e nel sospetto di cardiopatia ischemica vedi soggetto con dolore toracico. Si applicano sul torace del paziente degli elettrodi oggi attraverso un corpetto elastico, si esegue ECG a riposo e si inizia a far pedalare il paziente con progressivo aumento della resistenza dei pedali.

Il test viene stoppato all'insorgenza di sintomi di allarme o per alterazioni significative dell'ECG o per elevazione eccessiva o caduta della Pressione Arteriosa o per raggiungimento della Frequenza Cardiaca massimale per sesso ed età. Durata media dell'esame: 45 minuti (20 -30 minuti + consulto medico 15 - 20 minuti).


Preparazione:

- vestirsi con abiti e scarpe comode
- per le signore si sconsiglia di indossare il "body"
- se il test viene eseguito al pomeriggio è consigliato pranzo leggero almeno due ore prima
- i medicamenti in corso possono essere sospesi o mantenuti secondo consiglio del Medico proponente

Controindicazioni assolute: 

  • Infarto miocardico in fase acuta o subacuta
  • Angina instabile
  • Insufficienza cardiaca in fase di scompenso
  • Aritmia sintomatica o emodinamicamente instabile
  • Miocardite o pericardite acute
  • Stenosi aortica severa

Controindicazioni relative:

  • Tachiaritmia
  • Bradiaritmia
  • Blocco atrio-ventricolare di grado elevato
  • Grave ipertensione polmonare