Prof. Augusto Lacchè

Ecocardiogramma

Ecocardiografia transtoracica L’ecocardiografia è un esame cardiaco strumentale di secondo livello utile per la valutazione clinica del paziente cardiopatico: è un esame indolore e non invasivo. Questo esame prevede l’appoggio di una sonda sulla superficie del torace e sfrutta la proprietà degli ultrasuoni di attraversare i tessuti molli (rifrazione) e di ritornare verso la sorgente che li emette (riflessione): tutto ciò viene trasformato in immagine da uno speciale apparecchio (trasduttore) e quindi è possibile “vedere” il cuore in movimento. In tal modo si possono misurare le dimensioni delle cavità cardiache (atri e ventricoli) e lo spessore delle pareti, valutare il funzionamento delle valvole e del muscolo cardiaco (miocardio).

Un’altra proprietà degli ultrasuoni è il cosiddetto “effetto Doppler” sul sangue: in tal modo è possibile visualizzare il flusso sanguigno attraverso le valvole, che può presentarsi con un codice di colori a seconda della direzione (Eco Color Doppler). E’ possibile in casi particolari eseguire un Ecocardiogramma trans esofageo che necessita di apposita sonda (simile a quella per la gastroscopia); tale esame viene oggi eseguito in casi particolari vista la qualità delle sonde trans toraciche e la disponibilità della Risonanza Magnetica Nucleare.